Casa Maria Luigia rinasce come Albergo diffuso

Un’importante svolta in arrivo per Casa Maria Luigia, il B&B dove lo chef Massimo Bottura e la moglie Lara Gilmore accolgono i loro ospiti. Il consiglio comunale di Modena approva il progetto per la trasformazione della struttura in albergo diffuso

Dopo il recente successo del ristorante Al Gatto Verde presso Casa Maria Luigia, la guest house di casa Bottura si prepara a un’altra importante trasformazione. Il progetto di espansione non riguarda solo l’offerta gastronomica, ma punta a trasformare l’intero complesso in un albergo diffuso di prestigio.

Infatti il Consiglio Comunale di Modena ha recentemente deliberato a favore uno della valorizzazione di una serie di fabbricati nel complesso, segnando così un nuovo capitolo nella storia della Casa Maria Luigia. L’ambizioso progetto vede la collaborazione tra il comune e la Francescana Srl, società affiliata alla celebre Osteria Francescana dello chef Bottura, per trasformare questo complesso immobiliare in un albergo diffuso di prestigio.

Nuova vita al tempio di Massimo Bottura e Lara Gilmore

Restauro e Valorizzazione: preservare il Patrimonio Storico

Lo chef Massimo Bottura

I lavori prevedono un intervento attento di restauro, risanamento e ristrutturazione conservativa degli edifici esistenti, tra cui la suggestiva Villa Padronale di stampo ottocentesco e altri fabbricati storici. L’obiettivo è preservare l’autenticità e il fascino di questo patrimonio, offrendo nel contempo ambienti accoglienti e confortevoli per gli ospiti.

Più di un albergo, un progetto multifunzionale

La trasformazione di Casa Maria Luigia non si limita alla creazione di un albergo: il progetto prevede la realizzazione di diverse strutture e servizi per arricchire l’esperienza dei visitatori. Tra questi, un ristorante di alta cucina, spazi per eventi ed esposizioni, una scuola di cucina e persino una piscina, che renderanno questo luogo davvero un’oasi di relax e cultura gastronomica nel modenese.

Sostenibilità e Innovazione nel paesaggio agricolo

L’assessora Anna Maria Vandelli sottolinea l’importanza di questo progetto non solo per l’economia locale, ma anche per la valorizzazione del territorio agricolo. Quindi Casa Maria Luigia diventerà un punto di riferimento per il turismo enogastronomico, contribuendo a diffondere il prestigio del brand alimentare della regione e offrendo nuove opportunità per lo sviluppo turistico.

La Visione dello chef Massimo Bottura

Un’altra tappa nell’espansione delle attività dello chef, dopo l’apertura del ristorante Al Gatto Verde e del punto vendita La Bottega del Tortellante a Modena, Massimo Bottura continua a portare avanti la sua visione di valorizzazione della tradizione culinaria e dell’ospitalità italiana.

La trasformazione di Casa Maria Luigia in un albergo diffuso segna un importante passo avanti nella valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Modena. Questo progetto non solo offre nuove opportunità economiche, ma contribuisce anche a promuovere lo spirito dell’enogastronomia italiana e a creare esperienze indimenticabili per i visitatori di tutto il mondo.

About Casa Maria Luigia

Casa Maria Luigia è una dimora intima e raccolta, situata nella campagna emiliana. Il progetto di acquisto della proprietà del XVIII secolo è nato con l’intenzione di estendere il concetto di hospitality oltre i confini dell’Osteria Francescana, il ristorante tre stelle Michelin aperto nel 1995 nel centro storico di Modena.

Casa Maria Luigia è un rifugio dove la giornata comincia con una colazione unica e finisce con l’esperienza di Francescana a Maria Luigia, un percorso culinario attraverso i piatti che hanno fatto la storia di Osteria Francescana.