Delicius presenta Be Blue The Sea Conference 2024

Lo scorso 7 giugno, presso l’APE Parma Museo, si è tenuta la terza edizione del convegno Be Blue – The Sea Conference, organizzato da Delicius, azienda parmigiana leader nel settore delle conserve ittiche. L’evento ha riunito leader del retail, mondo accademico, istituti di credito e associazioni per discutere la salvaguardia dell’ecosistema marino.

Delicius per i suoi 50 anni pone al centro l’economia del mare e la responsabilità ambientale

L’azienda di Parma leader nel settore di conserve ittiche, Delicius, celebra i suoi 50 anni di attività chiamando a raccolta imprese, no profit e università. La terza edizione di “Be Blue – The Sea Conference 2024“, organizzata proprio dall’azienda parmigiana leader nel settore delle conserve ittiche, ha posto al centro dell’attenzione l’economia del mare, la sostenibilità e la responsabilità ambientale d’impresa. L’evento si è tenuto presso l’APE Museo di Parma, in concomitanza con il 50° anniversario di Delicius.

Per celebrare questo traguardo, le sale museali hanno ospitato la mostra “Mare Nostrum”, un’esposizione di arte contemporanea che racconta il mare e la pesca attraverso varie espressioni artistiche.

Un richiamo alla tutela degli oceani

Con un valore economico di 2,5 trilioni di dollari l’anno, gli oceani rappresentano una risorsa vitale che va protetta. Durante il convegno, i partecipanti hanno analizzato lo stato di salute del mare, influenzato negativamente da pesca illegale, inquinamento chimico e cambiamenti climatici. È stato evidenziato come il tema della sicurezza alimentare sia cruciale per i consumatori e come imprese e istituzioni debbano collaborare per promuovere la sostenibilità.

I punti di vista e dati emersi

WWF Italia: il Mediterraneo sotto minaccia

Alessia Bacchi del WWF Italia ha sottolineato le minacce che incombono sul Mar Mediterraneo, tra cui l‘urbanizzazione costiera e la pesca eccessiva. Tuttavia, ha anche evidenziato il potenziale di recupero del mare grazie a una gestione efficace delle aree protette. Bacchi ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra istituzioni, ONG e settore della pesca per raggiungere l’obiettivo di proteggere il 30% del Mediterraneo entro il 2030.

Un bollettino scientifico per sensibilizzare

Portavoce dell’Università di Milano La Prof.ssa Sara Panseri ha presentato il primo Bollettino Scientifico di Delicius, sviluppato in collaborazione con istituzioni accademiche per sensibilizzare sull’inquinamento marino. Il documento tecnico mira a promuovere prodotti sostenibili e a basso contenuto di contaminanti, supportando gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU.

La sostenibilità come motore economico

NielsenIQ Italia azienda globale leader nella misurazione e analisi dati. rappresentata da Stefano Galli, ha discusso la percezione globale della sostenibilità e l’importanza di colmare il divario tra intenzioni e azioni dei consumatori. Silvia Bellini dell‘Università di Parma ha presentato l’Osservatorio “Conscious Shopping”, evidenziando come industria e distribuzione possano stimolare comportamenti d’acquisto responsabili.

Iniziative concrete per un futuro sostenibile

Durante le tavole rotonde, rappresentanti di Conad, Carrefour, Dit – Distribuzione Italiana e Delicius hanno condiviso iniziative per educare i consumatori alla sostenibilità. Inoltre hanno discusso le sfide e le soluzioni per facilitare l’acquisto di prodotti sostenibili e la necessità di una partnership di filiera etica e trasparente.

Progetti di impatto sociale: “Ri-pescato”

Un esempio di economia circolare solidale il progetto “RI-pescato” di Banco Alimentare e Intesa Sanpaolo è stato. Domenico Messina di Banco Alimentare ha illustrato i risultati del progetto, che ha recuperato significative quantità di pesce confiscato, mentre Paolo Bonassi di Intesa Sanpaolo ha evidenziato l’importanza della lotta alla povertà alimentare e all’illegalità.

Ri-pescato è un progetto di comunità dall’alto valore sociale, poiché riesce a mettere in rete più soggetti capaci di trasformare una criticità in opportunità per il territorio. In 5 anni la quantità di prodotto ittico a disposizione di Banco Alimentare è passata da 8.293 kg recuperati nel 2019 ai 37.765kg del 2023. L’impatto sociale del progetto è davvero significativo

Irene Rizzoli, AD di Delicius, ha concluso il convegno sottolineando l’importanza dell’innovazione e della collaborazione per affrontare le sfide della sostenibilità. Ha evidenziato come eventi di confronto come “Be Blue – The Sea Conference” siano fondamentali per promuovere pratiche aziendali responsabili e sostenibili.

L’evento ha messo in luce l’importanza della cooperazione tra diversi settori per la protezione degli oceani, ribadendo l’impegno di Delicius e dei suoi partner nel perseguire un futuro più sostenibile.